Gran Premio Nuvolari, le macchine d’epoca sfrecciano nel cuore dell’Italia

Gran Premio Nuvolari
EBERHARD & CO

Si svolgerà a Mantova dal 20 al 22 settembre la nuova edizione del Gran Premio Nuvolari, una gara riservata ad auto prodotte dal 1919 al 1972.

L’edizione 2019 della manifestazione sarà dunque composta da tre tappe e prevederà un percorso in gran parte rinnovato. Si partirà dalla storica Piazza Sordello, per giungere lungo le strade panoramiche del Lago di Garda, fino a Brenzone del Garda e terminare la prima tappa a Bologna. La seconda tappa
porterà i piloti ad attraversare gli scenari unici del Centro Italia, incluse Piazza del Campo a Siena e Piazza Grande ad Arezzo, per concludersi a Rimini. La terza tappa sarà la via del ritorno a Mantova. Con tanto di deviazione verso l’Autodromo di Imola, all’interno del quale ci saranno inedite prove cronometrate.

Guarda anche: Porsche 99X, ecco il nuovo modello elettrico

Il Gran Premio onora la memoria del pilota mantovano Tazio Nuvolari, uno dei più grandi di sempre: “lo sportivo che più di ogni altro ha segnato la storia del XX secolo”.

A Mantova sono attesi oltre 300 equipaggi provenienti dall’Europa ma anche dal resto del mondo. 45 le case automobilistiche in gara: dalle italiane Alfa Romeo, Maserati, Fiat, Lancia, OM e Ferrari alle inglesi Triumph, Jaguar, Aston Martin e Bentley. Passando per le statunitensi Chrysler e Chevrolet. Le tedesche Mercedes, BMW e Porsche. E le pursang francesi firmate Ettore Bugatti. Ci saranno 95 vetture anteguerra che prenderanno parte all’evento.

18,70€
22,00
disponibile
5 nuovo da 17,64€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 20 Novembre 2019 12:08

Il percorso in dettaglio
La ventinovesima edizione del Gran Premio Nuvolari propone dunque un nuovo percorso di 1025 km su tre tappe.

Prima tappa: l’evento prenderà il via alle ore 11 di venerdì 20 settembre da Piazza Sordello, nel cuore di Mantova. La prima giornata di gara si snoderà tra il lago di Garda, il controllo orario di Torri del Benaco, le montagne del Baldo e la Pianura Padana e terminerà a Bologna. Punto di arrivo Fico Eataly World, il parco agroalimentare più grande al mondo.

Guarda anche: Formula 1 Drive to Survive, cosa vedremo nella seconda stagione?

Seconda tappa: Sabato 21 settembre le vetture partiranno da Bologna e attraverseranno gli scenari unici del centro Italia, transitando prima per i celebri passi appenninici della Raticosa e della Futa, passando poi per Siena e Arezzo. Gli equipaggi valicheranno il Passo di Viamaggio per giungere poi al traguardo di Piazza Tre Martiri a Rimini.

Terza tappa: domenica 22 settembre partenza da Rimini in direzione MantovaLe vetture affronteranno le prove di Meldola e passeranno poi da Faenza, ospiti della Scuderia Toro Rosso. Gli equipaggi si sfideranno poi in una serie di prove cronometrate all’interno dell’Autodromo di Imola Enzo e Dino Ferrari. Sarà poi la volta di Ferrara, con le nuove prove di Piazza Trento e Trieste. Punto di arrivo Piazza Sordello a Mantova.

La partnership con Eberhard & Co.
Eberhard & Co. si conferma per il ventinovesimo anno consecutivo Cronometro e Official Partner di Gran Premio Nuvolari. La storia narra che il pilota “Nivola” possedesse un orologio della Maison svizzera di cui fu ritrovata solo la custodia originale.

Eberhard & Co. ha donato al Museo Tazio Nuvolari di Mantova un orologio da tasca meccanico degli anni ’30 con funzione di sveglia, identico a quello originale, tuttora ivi conservato all’interno della custodia autentica.

In occasione del nuovo Gran Premio Nuvolari il brand presenterà il cronografo Quadrifoglio Verde, un’edizione limitata dedicata all’emblema leggendario di Alfa Romeo. Cassa in acciaio di 43 mm. di diametro, all’interno della quale è alloggiato il movimento cronografico automatico che anima i tre contatori. Tra questi spicca quello dei secondi continui, la cui lettura è data dall’emblema triangolare del quadrifoglio che diviene lancetta. La scala tachimetrica che circonda il quadrante nero intenso, ispirato dalla leggibilità dei cruscotti Alfa Romeo, rispetta la tradizione dei cronografi Eberhard & Co. con una forte impronta automobilistica. La lunetta e i pulsanti satinati contribuiscono all’equilibrio stilistico della cassa, che risulta al tempo stesso sportiva e raffinata.