MotoGp, gp Thailandia: Quartararo in pole position, Rossi ottavo

Fabio Quartararo ha conquistato la pole position del Gp della Thailandia con un giro veloce da 1:29.719. Nel weekend che potrebbe incoronare Marquez campione del mondo della MotoGp per la sesta volta (protagonista nelle prove libere di una spaventosa caduta senza conseguenze), il francese ha stampato il miglior tempo davanti a Maverick Vinales (+0.106) e Marc Marquez (+0.212).

Il primo italiano in griglia è Franco Morbidelli, che ha chiuso la Q2 quarto con soli 712 millesimi di ritardo. Negli ultimi secondi disponibili per dare l’assalto alla pole, sia l’autore del miglior tempo che Marquez sono scivolati sulla ghiaia. “Sono andato al limite – ha spiegato Quartararo a Sky al termine delle qualifiche – anche all’ultimo giro volevo fare meglio. Ma va bene così, la caduta non è niente. Sono contento per il lavoro del team e di questa pole position”.

Caduta per Valentino Rossi

Durante i primi minuti dei 13 concessi ai piloti per stampare la pole, Valentino Rossi è caduto. Una scivolata che per il campione italiano non ha avuto conseguenze. Rossi è stato riaccompagnato ai box ed è tornato in pista con la seconda moto, con cui ha conquistato l’ottava casella di partenza.

Petrucci e Paul Espargaro dominano la Q1

Ad accedere alla Q2, che ha assegnato le prime posizioni, Danilo Petrucci e Paul Espargaro. Nella Q1 Petrucci ha fatto segnare il miglior tempo: 1:30.685. Secondo Espargaro, su Ktm, a 0.271 millesimi. Petrucci ha chiuso al quinto posto e la sua è la prima Ducati ufficiale sulla griglia di partenza. Il compagno di scuderia, Andrea Dovizioso, partirà infatti sesto.

Marquez a un passo dal trionfo

Compresa la gara thailandese, al termine del mondiale mancano 5 Gp. Marc Marquez, 7 volte campione del mondo (125, 250 e 5 volte in MotoGp), ha 98 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso, suo primo inseguitore. Già domenica 6 ottobre, in Asia, guadagnando due punti in più del ducatista, lo spagnolo potrebbe festeggiare il quarto trionfo consecutivo nella classe regina. Il sesto titolo iridato complessivo nel campionato più importante lo avvicinerebbe a Valentino Rossi, che in bacheca ne ha sette.