Tennis, Shanghai: Fognini batte Querrey. Sonego e Cecchinato fuori al primo turno

L’inizio del torneo Masters 1000 di Shanghai è un boccone agrodolce per il tennis italiano. Fabio Fognini, dodicesimo nel ranking mondiale, ha avuto la meglio per 6-4, 6-2 sull’americano Sam Querrey. Il ligure affronterà il vincitore dello scontro tra Murray e Londero.

Sono stati invece eliminati al primo turno Lorenzo Sonego e Marco Cecchinato. Se per il romano l’impresa di battere il francese Gael Monfils (7-5, 6-7, 6-3) risultava proibitiva già alla vigilia, ha deluso la prestazione del siciliano contro Benoit Paire. Partito male (6-2 il primo set), il palermitano ha provato a reagire, ma il francese ha disputato una partita senza sbavature ed è riuscito a chiudere il match con un 7-5 nel secondo set.

Ranking, è record italiano

L’Italia piazza 8 giocatori tra i primi 100 del mondo, un record storico per i colori azzurri nel tennis maschile. In precedenza l’Italia in campo maschile non era mai andata oltre i 7 giocatori tra i primi 100, un exploit che si era verificato l’ultima volta 27 anni fa.

Il nuovo primato è stato registrato oggi con l’ingresso nella top 100 di Salvatore Caruso, che si piazza al numero 98 del mondo. I migliori sono sempre Fabio Fognini e Matteo Berrettini, rispettivamente numero 12 e 13 del mondo. Seguono Lorenzo Sonego (55), Marco Cecchinato (69), Andreas Seppi (72), Stefano Travaglia (85), Thomas Fabbiano (91) e appunto Caruso (98).

A livello mondiale solo Francia e Stati Uniti hanno più giocatori dell’Italia nella top 100, rispettivamente 12 e 9. A quota 8 c’è anche la Spagna. Calcolando l’età media dei giocatori top 100 delle prime quattro nazioni, l’Italia è inoltre al secondo posto con una media di 28 anni, preceduta solo dagli Stati Uniti con 23,2 anni.