Messi: “Cristiano Ronaldo? Sarebbe stato meglio se fosse rimasto al Real Madrid”

Un rivale eterno è come un amico, quando se ne va senti la sua mancanza. E succede anche ai più grandi, quelli che di stimoli in teoria non ne avrebbero bisogno, perché di fronte a sé hanno record da sgretolare e statistiche da ingrossare. E’ successo anche a Lionel Messi per cui il Clasico Barcellona-Real Madrid, da quando se n’è andato Cristiano Ronaldo, non ha più lo stesso sapore. Cinque Palloni d’Oro a testa, a lungo si è discusso su chi fosse il miglior giocatore dell’eta contemporanea. E ancora non abbiamo finito.

In campo si sono sfidati a colpi di gol, dribbling e giocate impensabili per gli essere umani. Si sono sempre rispettati ma, almeno a favore di telecamera, non hanno mai mostrato estrema simpatia l’uno per l’altro. Per la premiazione del Pallone d’Oro Ronaldo, nelle edizioni in cui sapeva che non avrebbe ricevuto il premio, non si è presentato in sala per rendere omaggio al rivale di una carriera.

Ma si sa, la lontananza affievolisce tutto, anche i rancori, ed ecco che Messi, durante un’intervista all’emittente RAC1, ha ammesso che gli sarebbe piaciuto che CR7 avesse continuato a Madrid, invece di andare alla Juventus. “Ronaldo dava un plus alla rivalità e al Clasico. Il Real comunque lotterà per vincere fino alla fine della stagione perché ha giocatori molto bravi, ma era chiaro che alla lunga avrebbe accusato la perdita di Cristiano”.

“Chiuderò la carriera a Barcellona”

Anche Leo la tentazione di cambiare maglia, durante la sua carriera, l’ha avuta. Ma alla fine ha resistito. “In certi momenti mi sono sentito molto stanco, per vari motivi. E’ successo in diverse occasioni -ha spiegato la Pulce -, soprattutto nel 2013 e 2014, quando ho avuto il problema con il fisco spagnolo. È stata dura per me e la mia famiglia. In quel momento ho pensato di andarmene, non per il Barça ma per la situazione che stavo vivendo”. Ma adesso, a 32 anni, i tifosi del Barça possono stare tranquilli. “Oggi la mia idea e quella della mia famiglia è di finire qui la carriera. Soprattutto per come mi trovo nel club e per come stiamo bene a Barcellona”.

L’apertura al ritorno di Neymar

E quando in Spagna si discute di fuoriclasse, è impossibile non parlare di Neymar. “Questa estate per un momento ho pensato che sarebbe andato al Real, dato che aveva molta voglia di andar via. Aveva manifestato il suo desiderio di lasciare Parigi e credevo che Florentino Pérez avrebbe fatto qualcosa per portarlo via. Per il futuro – ha detto il campione argentino – non escludo nulla, né che torni al Barcellona né che vada al Real”. Anche del brasiliano, Messi, sembra sentire la mancanza.