Volley, World Cup: quarta vittoria dell’Italia trascinata da Nelli. Australia battuta 3-0

Arriva il quarto successo per l’Italvolley nella World Cup. I ragazzi di Gianlorenzo Blengini si sono resi protagonisti di una prova convincente contro l’Australia battuta con il punteggio di 3-0 (30-28, 25-13, 25-22) al termine di una gara nella quale sono stati bravi a gestire qualche momento di difficoltà. Di Sbertoli e compagni è piaciuta la maturità con la quale hanno saputo rimanere calmi in alcune fasi rivelatesi poi decisive per la svolta di una partita nella quale l’Australia come di consueto ha regalato poco o nulla. Top scorer del match l’opposto azzurro Gabriele Nelli, autore di 20 punti e vero e proprio trascinatore in alcuni momenti chiave.

Un primo set infinito: 30-28

Per quanto riguarda le formazioni, la Nazionale tricolore è scesa in campo con la diagonale Sbertoli-Nelli, Kooy e Cavuto schiacciatori, Anzani e Piano al centro con Balaso libero. L’Australia è stata schierata con Dosanjh (subito sostituito da Bell), Stockton opposto, Sanderson e Smith martelli, O’dea e Weir centrali, Perry libero. Il primo set è stato davvero molto combattuto con gli australiani che non hanno regalato nulla alla formazione tricolore. Gli azzurri però sono apparsi davvero ben concentrati e intenzionati a concedere molto poco agli avversari. Ciò che ne è derivato è stato un parziale giocato palla su palla e chiuso sul 30-28 dagli azzurri solo alla sesta palla utile.

Secondo set senza storia

Gestito al meglio il finale del primo parziale, Sbertoli e compagni sono partiti subito forte nel secondo (Antonov in campo al posto di Cavuto) riuscendo ad accumulare un buon margine di vantaggio gestito poi con il passare dei minuti mettendo in mostra una buona pallavolo e una buona organizzazione di gioco che sono valsi il 25-13 che ha permesso all’Italia di portarsi sul 2-0.

Terzo set combattuto palla su palla

Nuovamente equilibrato il terzo set con l’Australia tornata a battagliare su ogni palla e portando la gara in parità nel finale (20-20). I ragazzi di Blengini però anche in questo parziale sono stati bravi a non concedere nulla agli avversari chiudendo set e match sul 25-22.