Nazionale, Mancini: “Vogliamo vincere l’Europeo, all’Italia manca da troppo tempo”

“Vogliamo andare ad Euro 2020, fare bene e arrivare fino in fondo perché il campionato d’Europa manca da tempo nella bacheca dell’Italia”. Il ct della Nazionale, Roberto Mancini, non si nasconde e fissa gli obiettivi dell’Italia alla vigilia della partita che potrebbe dare agli azzurri la qualificazione matematica con tre turni d’anticipo. “Dobbiamo prima passare lo scoglio della Grecia e non sarà semplice. Ha cambiato allenatore e non sappiamo come giocherà, ma per noi non dovrà cambiare niente: dobbiamo vincere questa partita”.

E sulla formazione che sabato sera (ore 20.45) affronterà la Grecia all’Olimpico di Roma, il ct si sbottona sorridendo: “Il ballottaggio tra Bernardeschi e Barella? Sì, abbiamo un solo dubbio, è quello”. Dovrebbero poi giocare Donnarumma tra i pali, D’Ambrosio, Bonucci, Acerbi e Spinazzola in difesa, Verratti e Jorginho in mezzo e il tridente composto da Chiesa, Immobile e Insigne.

Vialli capo delegazione all’Europeo

“Non so cosa accadrà da qui a un mese, ma l’idea avuta dal presidente Gravina per Vialli fa molto piacere a me, allo staff e anche ai giocatori: Luca può esserci di aiuto, ormai è un ragazzo maturo”, ha detto il ct sul futuro ingresso di Gianluca Vialli tra gli azzurri, come capo della delegazione ad Euro 2020.

Bonucci: “Emozionante qualificarsi così presto”

“Ci aspetta una partita difficile e avremo bisogno del pubblico. Abbiamo il dovere di regalare una serata storica agli italiani”, ha detto alla viglia della partita il capitano degli azzurri, Leonardo Bonucci. “Sarebbe emozionante perché nei dieci anni in cui ho vestito la maglia della Nazionale raggiungere un obiettivo con così largo anticipo non è mai successo. Questo vuol dire che abbiamo fatto un grande lavoro”.