Juventus, De Ligt: “All’Ajax mi sentivo invincibile. Ora ho bisogno di tempo”

“All’Ajax sentivo un senso di invincibilità, alla Juventus ho bisogno di tempo”. Matthijs de Ligt torna a chiedere pazienza per tornare ai livelli dello scorso anno, quando con i lancieri è stato il difensore più forte della Champions. E che ne abbia bisogno per ritrovare tranquillità lo si è notato anche dal doppio errore commesso giovedì nell’azione del gol dell’Irlanda del Nord contro l’Olanda.

“Non mi sembra ancora di stare al meglio, ma lo so anche io. Più gioco, più lo sarò. Tutto quello che puoi fare – ha spiegato a Fox Sport dopo la vittoria dei tulipani in Bielorussia – è continuare a lavorare duro, fare del tuo meglio e il più possibile, imparare dai tuoi compagni di squadra. Alla fine andrà tutto di nuovo bene. All’Ajax – ha raccontato il difensore – sentivo un senso di invincibilità, adesso lo sento di meno ma è naturale. Sono arrivato in un nuovo club con un nuovo modo di giocare e nuovi giocatori. Questi sono tutti fattori che svolgono un ruolo importante. Sono giovane, quindi per me è tutto nuovo”.