Euro2020, si qualificano Russia e Polonia, in gol Milik. La Germania vince in 10: espulso Emre Can

Dopo Belgio e Italia, anche la Polonia e la Russia staccano in anticipo il pass per Euro2020. Nel turno di domenica delle qualificazioni all’Europeo, anche Germania, Olanda e Austria hanno ottenuto successi importanti che le avvicinano alla manifestazione continentale della prossima estate.

Esulta la Polonia, Milik torna a segnare

C’è una festa nella festa nella qualificazione anticipata della Polonia. Nel 2-0 con cui Lewandowski e compagni hanno battuto la Macedonia, ha segnato Arkadiusz Milik, entrato al 68′ e in rete dodici minuti dopo. “E’ stato emozionante tornare a segnare – ha detto l’attaccante del Napoli – è importante giocare con continuità. Mi piacerebbe giocare di più, ma non dirò altro”.

Milik infatti, reduce da problemi fisici, in questo inizio di stagione nelle turnazioni offensive di Ancelotti è la punta che ha avuto meno spazio. La fiducia ritrovata dopo il gol, potrebbe aiutarlo a ribaltare le gerarchie in casa azzurra.

Nello stesso gruppo l’Austria ha vinto 1-0 in Slovenia (Posch al 21′) e ha rafforzato il proprio secondo posto. La qualificazione è sempre più vicina. In campo per 88 minuti l’interista Valentino Lazaro.

Pokerissimo a Cipro, Russia protagonista

Il Gruppo I, oltre al Belgio, ha un altro padrone. La Russia ha vinto 5-0 a Cipro e si è aggiudicata il secondo posto disponibile per l’Europeo. Entrambe qualificate, troppo debole è stata la concorrenza di Scozia, Kazakistan, San Marino e, appunto, Cipro. Adesso le due corazzate si giocheranno il primo posto a cui i Diavoli Rossi non vogliono assolutamente rinunciare. Infatti hanno vinto anche in Kazakistan, 2-0, grazie alle reti di Batshuayi e Meunier.

La Germania vince in 10, l’Olanda risponde

Nell’infuocato Gruppo C sono in tre a giocarsi i due posti disponibili. Domenica sera l’Olanda (con lo juventino De Ligt in campo) ha vinto in Bielorussia 2-1 grazie a una doppietta di Wijnaldum. La Germania è tornata dall’Estonia con un 3-0 (due volte Gundogan e Werner), ma la squadra di Loew ha dovuto faticare per il cartellino rosso mostrato allo juventino Emre Can, espulso dopo 14 minuti. Dopo sei partite Olanda e Germania hanno 15 punti, l’Irlanda del Nord 12. Il girone è composto solo da cinque squadre: tra due turni il verdetto.

Le altre partite

Ai fini della qualificazione, inutile il 6-0 della Scozia a San Marino. Ma è il Gruppo E a regalare più emozioni. La Croazia, in testa con 14 punti, ha pareggiato in Galles 1-1 (Vlasic e Bale). L’Ungheria, seconda con 12 punti, ha battuto l’Azerbaijan grazie a Korhut. Ha riposato la Slovacchia, terza a 10 punti ma con una partita in meno rispetto alle due concorrenti.