Dzeko, Zapata e gli altri infortunati: quando rientrano i bomber per il fantacalcio

Dzeko
Getty

Dopo la sosta per le partite della Nazionale (2-0 contro la Grecia e 0-5 contro il Liechtenstein), riparte la Serie A. E il fantacalcio. Turnover degli allenatori delle squadre impegnate in Champions League, situazione infortunati: sono tanti i dubbi dei fantallenatori sull’11 titolare da schierare.

La situazione infortunati

Le partite delle Nazionali spesso non sono foriere di buone notizie. Molti giocatori rientrano stanchi dopo il lungo viaggio che hanno dovuto affrontare e gli allenatori preferiscono farli riposare. Altri invece tornano infortunati. E’ il caso di Duvan Zapata: il suo rientro è previsto non prima di metà novembre.

Un altro attaccante che ancora non sembra essere pronto è Edin Dzeko: difficile vederlo in campo contro la Sampdoria dell’ex Ranieri.

Seri problemi, invece, per Alexis Sanchez: il giocatore dell’Inter è stato operato alla caviglia e si stima uno stop di circa tre mesi. Il cileno non dovrebbe rientrare prima del 2020.

Solo una botta alla caviglia per Hirving Lozano, ma è probabile che Ancelotti non lo rischierà nella partita contro l’Hellas Verona.

Un’assenza pesante è quella di Domenico Criscito. Il suo rientro è previsto per la fine di novembre, anche se i tempi di recupero potrebbero essere inferiori rispetto alle previsioni, dal momento che è già tornato a correre.

La formazione tipo per l’ottava giornata

In porta diamo fiducia a Robin Olsen: l’estremo difensore del Cagliari è reduce da un’ottima prestazione in Nazionale nella partita contro la Spagna. Ci sentiamo di rischiarlo.

Il quartetto difensivo è composto da Koulibaly, Theo Hernandez, De Ligt e Ceppitelli. Lo scorso anno il senegalese del Napoli è stato uno dei migliori difensori del campionato e ci aspettiamo che riprenda a garantire prestazioni di alto livello. Hernandez ha tutte le intenzioni di proseguire il suo buon rendimento. Poi schieriamo De Ligt: l’olandese della Juventus sembra essersi ambientato perfettamente. Contro il Bologna potrebbe essere la volta buona per il suo primo gol italiano. Completa il quartetto Ceppitelli del Cagliari.

A centrocampo puntiamo su De Paul, Castrovilli e Milinkovic-Savic. Il trequartista dell’Udinese ha rinnovato il contratto fino al 2024 con i friulani. Quale miglior occasione per festeggiare se non con una prestazione condita da un gol? Castrovilli è la sorpresa del campionato: forse ‘oscurato’ dalle magnifiche giocate di Ribery, il centrocampista della Fiorentina sta stupendo con prestazioni da 7 in pagella e a Milano ha anche segnato. Puntiamo su di lui. Infine, chiudiamo con Milinkovic-Savic: lo stato di forma del serbo è straripante e quindi non possiamo non schierarlo titolare.

Il trio di attaccanti è composto da Piatek, Ronaldo e Gervinho. Con il cambio di allenatore, da Giampaolo a Pioli, ci si aspetta dal centravanti del Milan un cambio di rotta. E se lo aspettano anche i fantallenatori. Ronaldo ha segnato con il Portogallo il gol numero 700. Vuole festeggiare anche allo Juventus Stadium e c’è aria di bonus. Infine, Gervinho: l’ivoriano è un punto fermo dell’attacco del Parma e la sfida casalinga contro il Genoa ci dà la possibilità di rischiarlo.

La nostra formazione (4-3-3): Olsen; Koulibaly,Hernandez, De Ligt, Ceppitelli; De Paul, Castrovilli, Milinkovic; Piatek, Cristiano Ronaldo, Gervinho.