Lautaro vale già 60 milioni, ma l’Inter trema per la clausola da 111 che fa gola al Barcellona

Da promessa a punto fermo. La crescita di Lautaro Martinez non sembra fermarsi dopo l’ottimo inizio di stagione: 10 presenze e 5 gol tra campionato e Champions. Con le quattro reti in Serie A è già vicino a raggiungere il suo bottino della scorsa stagione, quando concluse l’anno con sei. Ma non solo i gol: Lautaro è totale. Riesce a tenere in piedi l’attacco dell’Inter da solo, si muove per la squadra, ha prestanza fisica nonostante i 174 centimetri di altezza non ne facciano propriamente un gigante.

“Lautaro gioca meglio con un’altra prima punta, perché è uno che sfrutta i movimenti dell’altro”, ha dichiarato Esteban Cambiasso parlando del suo connazionale. “Sta diventando uno dei giocatori preferiti in Argentina. Si parla di lui come del nuovo Batistuta e Batistuta è uno molto amato”, ha detto il Cuchu.

Il preferito di Messi in Nazionale

Ma Lautaro non è amato solo dai tifosi. Nella nazionale albiceleste ha scalato posizioni. Si dice che sia il preferito di Messi, e non è poco da quelle parti. Ma anche tralasciando le preferenze all’interno dello spogliatoio, analizzando i freddi dati è evidente come Lautaro sia un punto fermo della selezione: negli ultimi due anni ha collezionato 15 presenze 9 gol. Un bel bottino per un 22enne.

La clausola da 111 milioni di euro

Ma quanto vale realmente Lautaro? Molti se lo chiedono e l’Inter nel frattempo si frega le mani. Il suo talento splende sempre più e il valore del calciatore è schizzato. Pagato poco più di 20 milioni di euro nel 2018, oggi ne vale almeno il triplo. In prospettiva molto di più considerando le follie delle ultime sessioni di calciomercato. Per questo la clausola inserita nel contratto firmato dall’argentino con l’Inter, cessione di fronte a un’offerta di 111 milioni di euro, potrebbe presto diventare pericolosa.

Tra Barcellona e rinnovo

Su di lui ci ha già fatto un pensierino il Barcellona, che il ‘Toro’ ha deciso di scegliere come vittima per il suo primo gol in Champions. Lì Lautaro avrebbe sicuramente il benestare di Leo Messi, e non è poco nello spogliatoio blaugrana. A venire incontro all’Inter, che vorrebbe al più presto eliminare la clausola da 111 milioni, è stato proprio l’agente di Lautaro, Beto Yaque: “Rinnoveremo presto con l’Inter, Conte lo ha migliorato”, ha detto a calciomercato.it.