Genoa, esonerato Andreazzoli. Preziosi affida la panchina a Thiago Motta

E’ solo questione di dettagli per l’arrivo, a sorpresa, sulla panchina del Genoa di Thiago Motta. L’ex centrocampista di Genoa, Inter, Psg e della Nazionale sostituirà Aurelio Andreazzoli, fresco di esonero. All’ex tecnico dell’Empoli sono stati fatali i cinque gol subiti a Parma, nonostante prima della sosta avesse incassato di nuovo la fiducia del presidente Enrico Preziosi.

L’idea Thiago Motta da tempo ballava nella testa di Preziosi ma il patron del Genoa non aveva osato rischiare provando prima di tutto a convincere due tecnici d’esperienza come Gattuso e Pioli. Le due rinunce, per motivi differenti, avevano portato alla prosecuzione dell’era Andreazzoli.

Così Preziosi ha accelerato i tempi incontrando lunedì Thiago Motta, che sta seguendo il supercorso di Coverciano per prendere il patentino di allenatore per la Serie A. Mercoledì arriverà la firma dopo l’addio già ufficiale di Andreazzoli che, in otto gare, ha conquistato appena 5 punti e nelle ultime sei gare ha raccolto appena un pareggio. Il tutto subendo ben 20 reti delle quali 12 nelle ultime tre trasferte.

Motta ha diretto il primo allenamento nel pomeriggio di martedì dopo che la seduta prevista per lunedì è stata annullata proprio per la particolare situazione creatasi in seguito alla sconfitta del Tardini. L’esordio dell’italo-brasiliano a questo punto sarà sabato sera al Ferraris contro il Brescia, in una gara già fondamentale per il futuro di un Genoa che dall’entusiasmo delle prime due giornate, quattro punti con Roma e Fiorentina, è passato al dramma dell’ultimo mese.