“Balotelli mai del tutto italiano”. L’attacco del capo ultrà del Verona. Mario: “Piccoli esseri ignoranti”

Mario Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano”. Sono alcune delle parole sconcertanti pronunciate da Luca Castellini, capo della tifoseria dell’Hellas Verona, a Radio Cafè sulla vicenda dei buu razzisti all’indirizzo del giocatore del Brescia.

Alla domanda se la tifoseria veronese sia razzista, Castellini ha aggiunto che “ce l’abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato, e tutta Verona gli ha battuto le mani. Ci sono problemi a dire la parola negro? Mi viene a prendere la Commissione Segre perché chiamo uno negro? Mi vengono a suonare il campanello? Noi abbiamo una cultura identitaria di un certo tipo, siamo una tifoseria che è dissacrante, che prende per il c… il giocatore pelato, quello con i capelli lunghi, il giocatore meridionale e il giocatore di colore, ma non lo fa con istinti politici o razzisti. Questo è folklore, si ferma tutto li”, la conclusione del discorso shock di Castellini.

Balotelli: “Vi devono radiare dalla società”

E il giorno dopo la partita, via Instagram, Balotelli si è sfogato di nuovo. “Qua amici miei non c’entra più il calcio, state facendo riferimento a situazioni sociali e storiche più grandi di voi, piccoli esseri. Qua state impazzendo ignoranti… Siete la rovina. Però quando Mario faceva, e vi garantisco farà ancora gol per l’Italia vi stava bene vero? Le persone così vanno ‘radiate’ dalla società, non solo dal calcio. Basta mandare giù ora, basta lasciare stare”.

De Siervo (Lega A): “Spettacolo rovinato da 20 c…”