Milano in fuga con Barcellona. In Eurolega battuto anche il Baskonia, mentre il Cska cede il passo

Facilitata dal calendario e dal fatto di giocare di nuovo in casa dopo la vittoria contro il Barcellona, l’Olimpia Milano capitalizza il vantaggio e fa suo l’incontro di Eurolega contro gli spagnoli del Baskonia per 81-74. Una partita dalle diverse anime che però restituisce l’immagine di una squadra convinta dei propri mezzi e capace di tutto, come dimostra la striscia positiva di sei partite vinte che l’ha portata in testa alla classifica di questa Eurolega.

Un ultimo quarto da campioni

Di nuovo, gli uomini di Ettore Messina costruiscono il loro trionfo con un parziale irresistibile. E se contro i catalani era stato l’ultimo, in questo caso è nel secondo che gli italiani piazzano il loro colpo decisivo: un 14-2 che dopo lo svantaggio del primo quarto (chiuso sul 14-19) ribalta la situazione mandando tutti al riposo sul 40-34.

Le triple di Mack e Roll controbilanciano il ritorno dei baschi, capaci di rifarsi sotto 56-53 prima del quarto conclusivo con un 7-0 piazzato da Stauskas e compagni. Uno sbandamento che non si ripete nella frazione successiva, nella quale Della Valle e Scola ispirano il gran finale di partita. Figlio di un break di 17-2 al quale segue un comprensibile rilassamento, che giustifica il ritorno – controllato – degli ospiti e un risultato finale quasi bugiardo.

La caduta a sorpresa del Cska

Negli altri match molto importante la vittoria esterna dell’Anadolu Efes, che supera l’Olympiakos per 67-86 anche grazie a un Vasilije Micic ‘over the top’, e quella in esterna del Real Madrid, capace di ribadire la buona impressione della settimana scorsa anche in casa della Stella Rossa, sconfitta per 60-75. A fare la fortuna dei Blancos il crollo della squadra di Belgrado e i troppi errori, che lasciano via libera alla rimonta dell’ultimo quarto guidata da Fernandez e Llull.

Più nette e – forse – prevedibili le vittorie del Maccabi Tel Aviv sull’Alba Berlino per 104-78 e del Khimki Mosca nel derby con lo Zenit di San Pietroburgo per 73-87. Ma la sorpresa di giornata è la sconfitta de Cska Mosca, battuta di un punto dall’ASVEL. Vince e aggancia Milano invece il Barcellona, che ha avuto la meglio sullo Zalgiris ma non senza penare. Si rialzano invece Fenerbahce e Panathinaikos, che hanno preso due punti contro Bayern Monaco e Valencia.

I risultati della 7ª giornata

Olimpia Milano – Baskonia          81-74

Maccabi Tel Aviv – Alba Berlin   104-78

Olympiakos – Anadolu Efes        67-86

Stella Rossa – Real Madrid         60-75

Zenit Petersburg – Khimki  73-87

Fenerbahçe – Bayern Monaco 90-82

Žalgiris Kaunas – Barcellona 86-93

Panathīnaïkos – Valencia 91-80

ASVEL – CSKA Mosca 67-66

 

Classifica: Barcellona e Milano 12 punti, CSKA, Maccabi, Khimki, Efes 10, Real Madrid, Panathinaikos, ASVEL 8, Zalgiris, Bayern, Baskonia 6, Stella Rossa, Olympiakos, Zenit, Fenerbahce 4, Valencia, Berlino 2.