Tiger Woods: “Giocherò a golf fino a 50 anni, poi mi dedicherò alle mie passioni”

“Cosa farò quando smetto? Semplice, adoro la pesca subacquea. Adoro stare in acqua, adoro cacciare. Mi piace andare a fare battute di caccia, pescare e fare immersioni, quindi per me il solo fatto di poter essere fuori nella natura sarà il massimo”. Così Tiger Woods, ex numero 1 del golf mondiale, ha parlato dei suoi programmi futuri al termine della carriera da professionista.

Intervenuto per presentare la Presidents Cup, la sfida tra Stati Uniti e Resto del mondo (Europa esclusa) in programma dal 12 al 15 dicembre a Melbourne, in Australia, che lo vedrà nel doppio ruolo di allenatore-giocatore, Woods ha fatto capire di voler giocare fino a 50 anni per poi dedicarsi alle sue passioni. “Mi piace stare nella natura perché è lì che sono cresciuto, è quello che faccio, il golf è sempre nella natura, quindi per me è il massimo”.