Eurolega, Milano cede la vetta all’Efes. Al Real la super sfida col CSKA. Il Barcellona non sbaglia

eurolega milano efes

Finisce come nessuno si sarebbe aspettato lo scontro al vertice della decima giornata di Eurolega, con il Forum espugnato per la prima volta. L’Olimpia Milano viene infatti sconfitta dall’Anadolu Efes per 76-81 dopo aver sfiorato l’impresa nel finale di una partita incredibile, che l’ha vista inseguire per buona parte delle quattro frazioni. Di nuovo, dopo la vittoria con il Maccabi Tel Aviv coinciso con il ritiro della maglia di Dino Meneghin, la squadra italiana se l’è dovuta vedere con una avversaria diretta per il primo posto ed è caduta lasciando il primato agli avversari.

Un’occasione persa

L’Efes va a fare compagnia al Barcellona in testa alla classifica. Alle loro spalle i ragazzi di Ettore Messina, che per quasi tutto il match soffrono la precisione – soprattutto dalla lunetta – e la foga agonistica di Larkin e compagni. Sarà questo alla fine il top scorer dell’Efes, che a parte alcuni momenti del primo quarto non ha mai dato mostra di patire il fattore campo.

D’altronde i parziali parlano chiaro: 17-16, 39-41, 60-62. E confermano una difficoltà dei meneghini a rovesciare le sorti di una partita che non sono mai riusciti a condurre, pur dando più volte l’impressione di potercela fare. Emblematico il -2 a un minuto dal termine, che aveva riacceso le speranze e illuso gli spettatori, che invece hanno dovuto assistere all’allungo firmato da Singleton e da Larkin.

Grande equilibrio, grandi speranze

È l’addio al primo posto nella classifica di Eurolega, ma nulla è perduto a meno di un terzo del calendario e con una situazione di grande equilibrio che continua. Di fatto, a parte le sconfitte casalinghe dello Zalgiris e dell’Alba Berlino – sconfitte rispettivamente da Stella Rossa (59-61) e Olympiakos (80-99) – è la terza vittoria di fila del Valencia a interessare di più. L’89-84 inflitto al Khimki tiene infatti i russi lontani dalla seconda posizione.

Il Barcellona, come detto, ha fatto il proprio dovere battendo in casa il Maccabi Tel Aviv. Armani raggiunto in seconda posizione dal Real Madrid, che si è aggiudicato la super sfida col Cska Mosca per 97-81.

I risultati parziali della 10ª giornata

Zalgiris – Stella Rossa              59-61

Alba Berlino – Olympiakos            80-99

Olimpia Milano – Anadolu Efes              76-81

Valencia – Khimki                           89-84

Bayern Monaco – Panathīnaïkos           75 -87

ASVEL – Fenerbahçe                    72-88

Barcellona – Maccabi Tel Aviv                96-73

Baskonia – Zenit              70-60

Real Madrid – CSKA                  97-81

Classifica: Efes e Barcellona 16 punti, Real Madrid e Milano 14, Maccabi, CSKA, Panathinaikos e Khimki 12, Baskonia e ASVEL 10, Bayern, Olympiacos e Valencia 8, Alba Berlino, Zalgiris, Fenerbahce e Stella Rossa 6, Zenit 4.