Zaniolo: “Non sono un ragazzo cattivo. Voglio vincere l’Europa League con la Roma ed Euro2020”

zaniolo roma

Protagonista di un grande inizio di stagione con la Roma e la Nazionale, Nicolò Zaniolo, intervistato in esclusiva da Sky Sport, ha affrontato diversi temi tra presente e futuro. “Questa Italia può vincere l’Europeo? Abbiamo tutto per dire la nostra, abbiamo qualità e siamo giovani, ma anche con persone esperte. Possiamo dire la nostra, fino in fondo”.

Sull’importanza della figura di Roberto Mancini, ha detto: “Gli devo tanto per la fiducia che mi ha dato, mi ha chiamato quando ancora nessuno mi conosceva. Ora dovrò ripagarlo in campo, come penso che sto facendo”. Sulla prima doppietta in azzurro contro l’Armenia, Zaniolo ammette: “Prima di tutto è stato un contributo alla squadra per i tre punti che erano fondamentali. Ho realizzato un sogno ma non è punto di arrivo, ma di partenza. Spero di farne altri con l’Italia e la Roma”.

In passato Zaniolo ha commesso degli errori che oggi non rifarebbe. “C’è un piccolo errore che non rifarei, mi giocherei meglio le carte in Under 21 all’Europeo. Rimpiango un po’ quel momento ma devo far capire che sono quello di quest’anno e quello dell’anno scorso tranne quel frangente. Sono un ragazzo bravo, non cattivo: ho solo commesso un errore – ha detto riferendosi anche alla frase di Fabio Capello -, voglio imparare e basta”.

Su quali aspetti del suo gioco deve migliorare, il giovane giallorosso ha detto: “Tutti, davvero. Dall’ultimo passaggio all’uso del piede destro, lo smarcamento, la fase difensiva. In allenamento ce la metterò tutta sempre di più. Non devo mai smettere di lavorare”. Mentre sul gol più bello segnato finora, non ha dubbi. “Ce ne sono diversi, non saprei dire. I due con la Nazionale mi hanno emozionato tanto come quelli con Milan e Napoli: non ce n’è uno in particolare”.

Sull’obiettivo minimo di quest’anno, ha detto: “Migliorare giorno dopo giorno, noi vogliamo vincere tutte le partite per arrivare in Champions. Migliorare sempre e magari conquistare qualche trofeo, anche subito, non si sa mai”. Quindi si parla di futuro e del rinnovo con la Roma. “Mi ha reso felicissimo, la società mi ha dato grandissima fiducia e ora devo dimostrare in campo. Sono felice qui – ha ribadito – e orgoglioso dei tifosi che sono sempre presenti in ogni circostanza. Sto benissimo a Roma”. Infine fra vincere l’Europeo con la Nazionale o l’Europa League. “Mi piacerebbe vincere l’Europeo con l’Italia dopo aver vinto l’Europa League con la Roma”.