Trionfo di Civitanova, suo il Mondiale per club di volley

trionfo Civitanova

Trionfo mondiale di Civitanova. Nella finale del Mondiale per club di volley, la Lube Cucine ha battuto i padroni di casa brasiliani del Sada Cruzeiro per 3-1. Questi i parziali: 25-23, 19-25, 31-29, 25-21. I campioni d’Italia e d’Europa in carica alzano questo trofeo per la prima volta nella storia, l’unico che manca alla ricchissima bacheca biancorossa. In semifinale avevano superato in semifinale i qatarioti dell’Al-Rayyan, a loro volta sconfitti dallo Zenit Kazan nella finalina per il terzo posto.

È un trionfo straordinario, che chiude un 2019 altrettanto straordinario: prima il titolo di campioni d’Italia conquistato a Perugia il 14 maggio, poi quello di campioni d’Europa il 18 maggio a Berlino ed ora il titolo iridato, arrivato in Brasile dopo che nelle due passate stagioni la Lube aveva sempre sfiorato la vittoria del trofeo, arrendendosi in finale prima al Kazan (2017) e poi a Trento (2018). “Sono felicissimo, abbiamo raggiunto un risultato che volevamo tanto, noi come la società e tutti i tifosi. Avevo chiesto ai ragazzi di prepararsi tutti, perché ci aspettavamo una partita dura, anche se – ha detto coach De Giorgi – per un solo pallone sapevo che sarebbe stato necessario il contributo di tutti, e così è stato. In questo 2019 abbiamo fatto un triplete incredibile, adesso festeggiamo un po’, ce lo siamo meritati”.

CUCINE LUBE CIVITANOVA-SADA CRUZEIRO 3-1
25-23, 19-25, 31-29, 25-21 
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 0, Kovar 0, D’Hulst 0, Marchisio (L), Juantorena 20, Leal 20, Ghafour 1, Rychlicki 9, Simon 9, Bruno 0, Bieniek 3, Balaso (L). N.E. Massari, Diamantini. Allenatore: De Giorgi.
SADA CRUZEIRO: Luan 4, Perrin 1, Lukinha (L), Otßvio 9, Leme 0, Conte 21, Evandro 12, Cledenilson 0, Isac 10, Fernando 1, Filipe 3. N.E. Lukinhas, Oppenkoski, Hamacher.
Allenatore: Mendez.
ARBITRI: Casamiquela, Mechan.
NOTE: durata set 32′, 31′, 50′, 31′; tot: 144′.