Milano non si alza più, in Eurolega anche lo Zalgiris batte l’Olimpia. Play-off lontani

milano zalgiris eurolega

L’Olimpia prosegue la sua discesa verso l’Ade. Milano conosce un’altra giornata amara in Eurolega, venendo sconfitta per 105-97 dallo Zalgiris Kaunas. Si tratta del settimo ko nelle ultime otto uscite per la squadra allenata da Ettore Messina, che non riesce a vedere la luce in fondo al tunnel.

La reazione finale non basta

Il primo quarto è molto combattuto, con continui capovolgimenti nel punteggio. Alla fine prevale Zalgiris per 27-25, contro un’Olimpia in cui spicca l’avvio di gara da sogno di Vladimir Micov (autore di tre triple). Il cestista serbo è protagonista anche nel secondo quarto, quando consente – con l’ennesima tripla – alla sua squadra di tornare in vantaggio dopo diversi minuti. La formazione lituana reagisce, trascinata da Hayes e Ulanovas che riportano il punteggio in favore dei padroni casa quando suona la sirena di fine secondo quarto.

Negli ultimi due quarti, Milano tira fuori l’orgoglio e porta il match all’overtime. La speranza di trovare finalmente una vittoria viene stoppata dai lituani, capaci di imporsi per 14-6 e di far conoscere all’Olimpia l’ennesima sconfitta. Alla squadra di Messina non sono bastati i 18 punti messi a segno da Micov, Rodriguez e Tarczewski. I play-off sono ancora raggiungibili, ma il trend negativo che da troppo tempo accompagna Milano e il “mucchio selvaggio” di squadre in lotta per questo obiettivo non autorizza certo a pensare positivo.

Real a valanga, cade l’Olympiakos

Gran parte della 26/a giornata di Eurolega si è già consumata. Ha aperto le danze il Real Madrid, che ha travolto il Panathinaikos per 96-78. Madrileni a pari punti con il Barcellona (vittorioso 82-80 sul CSKA Mosca) alle spalle dell’Anadolu Efes, che continua il suo cammino in solitaria battendo l’Alba Berlino 99-86. In zona play off da segnalare la caduta dell’Olympiakos per mano del Maccabi Tel Aviv, che ha la meglio sui greci per 71-70 dopo un match molto combattuto. Sorride invece il Khimki, che prevale su ASVEL per 108-79. Il Baskonia si avvicina alla parte alta della classifica, grazie al successo (71-56) sulla Stella Rossa. In coda alla classifica, la “sfida delle deluse” tra Zenit e Bayern Monaco viene vinta dai bavaresi (77-68).

I risultati della 26/a giornata

Real Madrid – Panathinaikos     96-78

CSKA Mosca – Barcellona     80-82

Zenit S.Pietroburgo – Bayern Monaco     68-77

Alba Berlino – Anadolu Efes     86-99

Maccabi Tel Aviv – Olympiakos     71-70

Baskonia – Stella Rossa     71-56

Khimki – ASVEL     108-79

Zalgiris Kaunas – Olimpia Milano     105-97

Valencia – Fenerbahçe

Classifica: Efes 46 punti; Real Madrid e Barcellona 40; Maccabi 36; CSKA 34; Panathinaikos 28; Fenerbahce, Valencia, Khimki 24; Olympiakos, Milano, Zaligiris 22; Baskonia, Stella Rossa 20; Alba Berlino e ASVEL 18; Bayern 16; Zenit 14.