Palleggi, sfide, Instagram: gli sportivi ci aiutano a vivere con ottimismo la quarantena

sportivi quarantena

“Da grandi poteri, derivano grandi responsabilità”, diceva un supereroe come Spider-Man. Così per tutti gli sportivi è arrivato il momento di dare l’esempio. #iorestoacasa è l’hashtag con cui gli atleti raccontano il lockdown e contemporaneamente invitano la popolazione a fare lo stesso rispettando le regole. Francesco Totti palleggia quindi con la carta igienica, Sara Errani con la pallina da tennis e Alvaro Morata (infortunato alla gamba) si ‘accontenta’ di un semplice colpo di testa. C’è chi ha la tuta, chi indossa i calzoncini e c’è chi si muove sul parquet al posto dell’erba sintetica e della terra rossa. Tutto è stravolto, ma si resiste con ironia. Del resto dirette Instagram, post e stories trasmettono un solo messaggio: teniamo duro ma nel frattempo proviamo a sentirci connessi per un obiettivo comune. Ecco tutti i remix più divertenti di #iorestoacasa e #chefaticapalleggiare degli sportivi in quarantena.

Calcio: Vieri fa le pulizie e Immobile palleggia

Il profilo Instagram di “Che fatica la vita da bomber” ha lanciato una campagna per raccogliere fondi in favore degli ospedali italiani. Gli sportivi aderiscono con un filmato e invitano amici e colleghi a fare lo stesso: in questo modo la challenge corre veloce sui giga.

Ciro Immobile palleggia quindi con un peluche e Bobo Vieri dimostra come impiegare il tempo libero in casa: facendo le pulizie e mettendo in crisi l’immagine del maschio alfa. Nicola Ventola riesce nel sogno, per sua stessa ammissione, di fare una rovesciata in casa. Daniele Adani sfida i follower al virtuosismo di palleggi e colpi di tacco. Luca Toni ricorda al Paese la vittoria ai Mondiali del 2006 taggando tutta la squadra degli azzurri di allora. Cristiana Girelli, Juve femminile, immagina un palleggio che inizia sul tappeto di casa e finisce per invertire la traiettoria colpendo la persona seduta sul divano. Nicolò Zaniolo purtroppo scambia il pallone con un morbido rotolo di carta igienica.

Paulo Fonseca dalla Capitale non smette invece di ragionare in maniera tattica: “In questo momento la strategia di gioco è chiara a tutti: stiamo a casa –scrive su Instagram – ed è quello che sto facendo anch’io qui a Roma. Insieme, possiamo vincere questa battaglia in Italia, in Europa e nel mondo e sono sicuro che questa emergenza sanitaria che ora ci separa, ci unirà di più in futuro”. Claudio Marchisio è più intimo: dà un messaggio di speranza – #andràtuttobene – abbracciando teneramente il suo cane.

Visualizza questo post su Instagram

Andrà tutto bene 🤗❤️🤗 #hugs #loveit #home

Un post condiviso da Claudio Marchisio (@marchisiocla8) in data:

Tennis: Zverev e le serie tv, Fognini ‘si studia’

Fabio Fognini studia se stesso rivedendo le sue partite e stando a casa – un po’ di narcisismo è consentito se lo scopo è migliorare i propri lati deboli – e Alexander Zverev su Twitter chiede consigli di serie TV, visto che l’ATP è fermo per sei settimane e bisogna impiegare il tempo. Ivo Karlovic ironizza invece sul fatto che la distanza di sicurezza dalle persone sia per lui un’abitudine consolidata già dal 2000.

La coppia formata da Elina Svitolina e Gael Monfils si ricongiunge e su Twitter racconta l’emozione di stare vicini sebbene ad almeno un metro di distanza l’uno dall’altro.

Altri sport: il papà Rosolino e la cinofila Sofia Goggia

 

Massimiliano Rosolino sta a casa con le due figlie e sperimenta Tik Tok mentre Federica Pellegrini richiama tutti all’unità nazionale.

Sofia Goggia trova sostegno nel suo puppy, Filippo Lanza, pallavolista della Sir Safety Perugia, gioca con il ball-spinning mentre il pallanuotista Niccolò Gitto fa il suo dovere di bomber per caso indossando la cuffia in testa. Tra i cestisti, Achille Polonara si esibisce dal giardino di casa mentre Niccolò De Vico è il più bizzarro: vestaglia in stile kimono e piedi scalzi per rilanciare la sua challenge. Ma si sa, alla fine l’importante è esserci.